sabato 21 aprile 2018

La svolta di Kim: "Stop test atomici e missilistici"

"Siamo in una nuova fase della storia. La Corea del Nord non effettuerà più test nucleari e missilistici, non ce n'è più bisogno". L'annuncio del leader del regime di Pyongyang, Kim Jong-un arriva a sorpresa, in vista dei due storici summit con il presidente sudcoreano Moon Jae-in, il prossimo 27 aprile, e con il presidente americano Donald Trump nelle settimane successive.

Kim parla al comitato centrale del Partito dei Lavoratori, e il suo intervento segna una vera e propria svolta. Se tutto andrà come deve andare, nulla sarà più come prima, e finalmente ci sarà un trattato di pace che porrà formalmente fine alla guerra di Corea, sostituendo l'armistizio del 1953. Ma soprattutto cesserà la minaccia che per anni il regime nordcoreano ha costantemente rivolto agli Stati Uniti e ai suoi alleati nel sudest asiatico, Corea del Sud e Giappone in prima linea, agitando lo spettro sia di una guerra convenzionale che di una guerra atomica.

Esulta Donald Trump, che ha twittato subito dopo la breaking news sull'annuncio di Kim: "Una grande notizia per il mondo intero. Grandi progressi! Non vedo l'ora di partecipare al nostro summit", ha scritto il tycoon. Prima ci sarà l'incontro tra Kim e Moon Jae-in, che intanto possono già godere della prima linea diretta della storia installata ai massimi livelli tra Corea del Nord e Corea del Sud, con una telefonata tra i leader dei due Paesi attesa nelle prossime ore o nei prossimi giorni.

.

Nessun commento :

Posta un commento