mercoledì 21 marzo 2018

Tre morti nell’esplosione di una palazzina a Catania

Tre persone sono morte ieri sera a Catania, nell’esplosione avvenuta all’interno di una palazzina di via Garibaldi, nel quartiere “Il fortino”. Le vittime sono due vigili del fuoco, Giorgio Grammatico e Dario Ambiamonte, giunte sul posto dopo la segnalazione per una fuga di gas, e un anziano che viveva all’interno dell’edificio, Giuseppe Longo. Altri due pompieri sono stati ricoverati invece all’ospedale Garibaldi con traumi cranici e polmonari. La loro prognosi è riservata. Un quinto vigile del fuoco che faceva parte della squadra è rimasto fortunatamente illeso. 

L’esplosione ha interessato un’officina di biciclette, ed è stata causata probabilmente da una scintilla partita dalla motosega usata dai vigili del fuoco per tagliare la porta d’ingresso per accedere al locale. Drammatiche le immagini presentatesi ai soccorritori: l’ingresso del palazzo sventrato dalla deflagrazione, e i corpi ormai senza vita dei due vigili del fuoco tra le macerie. 

Sul posto è giunto il sindaco di Catania Enzo Bianco che ha voluto rivolgere un pensiero al corpo dei Vigili del Fuoco. “Una tragedia. Due vigili del fuoco morti, due gravi. Un civile morto – ha scritto sul suo profilo Facebook il primo cittadino etneo -. Sono qui ad abbracciare i vigili del fuoco! Una dolorosa tragedia per la città”.

.

Nessun commento :

Posta un commento