venerdì 23 giugno 2017

Genova, 35enne ucciso a coltellate dalla convivente

Si chiamava Alessio Rossi, 35 anni, l'uomo ucciso ieri pomeriggio in un appartamento al civico 11 di via Pellegrini, nel quartiere di Sampierdarena, periferia ad ovest del centro città. Il giovane è morto dopo essere stato colpito da diverse coltellate inflitte dalla convivente, una donna di origini brasiliane, al culmine di una lite, l'ennesima per la coppia.

La donna poco prima di essere arrestata ha lasciato intendere di aver cercato di difendersi. La dichiarazione è al vaglio. Dopo aver colpito il compagno la donna ha tentato di barricarsi in casa ed ha aperto la porta solo dopo una lunga trattativa con la polizia, intervenuta sul posto. Il 35enne, ferito, aveva tentato di fuggire dall'appartamento ma è stato trovato riverso a terra fuori dal portone dello stabile. Inutili i tentativi di soccorso da parte del 118, è morto sul posto.

Le liti tra i due avevano già allarmato i vicini diverse volte, a chiamare la polizia è stata proprio una residente del palazzo. Ad occuparsi delle indagini la squadra mobile di Genova che sta cercando di fare chiarezza sull'accaduto. La donna, dopo l'arresto, è stata condotta in questura per essere ascoltata dagli inquirenti.

.

Nessun commento :

Posta un commento