giovedì 16 febbraio 2017

Atene dice 'no' ai milioni di Gucci: il Partenone non è per la moda

Niente modelle al Partenone. Atene ha detto 'no' alla sfilata che Gucci aveva chiesto di fare nel tempio simbolo della cultura ellenica. Il Consiglio archeologico centrale della Grecia (Kas), che ha la supervisione su tutti i siti del Paese, ha respinto la richiesta della casa di moda internazionale. "Il carattere culturale unico dei monumenti dell'Acropoli è incompatibile con questo tipo di evento," ha fatto sapere Kas in un comunicato.

Gli 'ambasciatori' di Gucci - riporta il sito di informazione Ekkathimerini - volevano installare una passerella tra il Partenone e l'Eretteo per una sfilata di 15 minuti in giugno: un evento ristretto solo per 300 ospiti. In cambio, avevano offerto un contributo di 2 milioni di euro per i lavori di restauro sulla antica cittadella, o per finanziare qualsiasi progetto simile designato dalle autorità greche. Il ministro della Cultura Lydia Koniordou aveva rimesso la questione nelel mani del Kas che ha bocciato l'offerta e la richiuesta. 

"Il Partenone è un importante monumento e simbolo universale che noi greci dobbiamo proteggere" si legge nella motivazione del rifiuto, "in particolare alla luce degli sforzi che stiamo facendo per rimettere insieme i Marmi del Partenone"

.

Nessun commento :

Posta un commento