mercoledì 18 gennaio 2017

Sette maratone in sette giorni per malata cancro cervello

La parola d'ordine e' solo una per BethAnn Telford, 47 anni, bella e sportiva, ma da 11 malata di un aggressivo tumore al cervello: "Speranza". Se l'e' tatuata sul braccio e la portera' con se' nell'impresa storica a cui si sta accingendo: compiere sette maratone, in sette giorni in ogni continente. Partendo dalla penisola Antartica il 23 gennaio. Lo fara' per dare forza a se stessa nella battaglia contro la neoplasia che non si e' abbattuta neppure davanti a chemioterapie e cure stremanti e per dare coraggio ai bambini colpiti, come lei, da tumore cerebrale che da anni 'adotta' a distanza. "Non ho potuto avere figli miei - ha raccontato la donna ai media Usa - cosi' ne ho adottati cento, duecento e piu', tutti colpiti da tumori pediatrici. Cio' che cerco di instillare in questi piccoli e nelle loro famiglie e di avere sempre speranza". 

BethAnn, non ci vede da un occhio, da 12 anni non guida perche' ha frequenti attacchi epilettici, ha una vescica che non trattiene i liquidi e per cui vive con un catetere da sterilizzare di continuo: eppure, l'impiegata federale di Washington Dc, partira' dalla capitale Usa per la "World Marathon Challenge 2017" (La Maratona Mondiale della Sfida 2017). Con lei, a correre saranno altri 33 atleti di 33 Paesi, che in sette giorni trascorreranno 59 ore in volo, percorrendo 23.600 miglia.
    
La Grande Corsa partira' da Union Glacier nella penisola Antartica appunto il 23 gennaio: poi sara' la volta di gare in Cile, Stati Uniti, Spagna, Marocco, Australia, Emirati Arabi. BethAnn, si allena quattro volte al giorno per la grande sfida da mesi: "mi sveglio alle 3,30 del mattino - racconta - corro, faccio esercizi di rafforzamento poi vado al lavoro. Subito dopo faccio nuoto e finisco la giornata con lo yoga".

Telford sa che non arrivera' prima in alcuna di queste maratone, ma la sua corsa servira' anche a raccogliere fondi per la Fondazione "Cure accelerate per il cancro del cervello", creata dal co-fondatore di AOL, Jean Case. La malata correra' con un paio di scarpe da ginnastica New Balance 'decorate' dai sui piccoli 'adottati' ed alla cintura, BethAnn ha attaccate le foto di tanti di questi bimbi.

.

Nessun commento :

Posta un commento