venerdì 27 gennaio 2017

Germania ricorda vittime nazisti

Il parlamento tedesco ha ricordato oggi i milioni di vittime del nazionalsocialismo. "Quest'anno ricordiamo in particolare le persona malate e indifese, che dal punto di vista del regime nazi erano 'indegne di vivere', e che sono state assassinate nell'ambito del cosiddetto 'programma-eutanasia'", ha detto il presidente del Bundestag, Norbert Lammert. "Si tratta di 300 mila persone che sono state prima sterilizzate e torturate in altri modi", ha aggiunto. 

Fra l'eutanasia e il genocidio degli ebrei, ha continuato Lammert, c'è uno stretto collegamento. "Come prova per l'olocausto fu sperimentata l'eliminazione attraverso il gas, che fu praticata prima sulle vittime dell'eutanasia", ha spiegato. Il Bundestag ha anche ricordato la conferenza di Wannsee: "75 anni fa, in una villa dell'ovest della capitale, e con un indicibile disprezzo del genere umano stabilì come rendere più efficiente l'eliminazione di milioni di ebrei europei, che era già stata decisa da tempo ed era già iniziata".

.

Nessun commento :

Posta un commento