giovedì 8 dicembre 2016

Nei libri preferiti dagli studenti spunta il Mein Kampf

Diecimila titoli. Dal Piccolo Principe a Gomorra, dal Diario di una schiappa all’Amica geniale. Li hanno selezionati 138mila classi di elementari, medie e superiori di tutta Italia che hanno votato #imiei10libri, il concorso lanciato dal Ministero dell’Istruzione sui 10 libri più amati da bambini e adolescenti.

Solo che tra le migliaia di titoli segnalati, è spuntato anche il Mein Kampf di Adolf Hitler: 10 classi di 10 città italiane lo hanno messo nei 10 testi preferiti e in due casi è finito al primo posto. Choc al Miur. E subito è scattata un’indagine nelle scuole da cui sono arrivate le classifiche per scoprire cosa è successo.

Il concorso prevedeva che alunni e studenti con l’aiuto di maestre e professori scegliessero i titoli preferiti tra i contemporanei italiani e tra i libri dell’infanzia (per i più piccoli). Ogni testo poi in classe riceveva un voto di preferenza e i 10 più votati finivano nella classifica da inviare al ministero. In viale Trastevere sono arrivati 10mila titoli.

E alla fine tra i più piccoli ha vinto Il Piccolo Principe seguito da Pinocchio e dalla Fabbrica di cioccolato di Roald Dahl. Quarto posto per Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare di Luis Sepulveda. Ultimo posto ma comunque tra i preferiti vicino ai classici top ten Diario di una schiappa, grande passione dei ragazzini. Tra i più grandi (medie e superiori) il più votato è stato Alessandro D’Avenia e il suo Bianca come il latte, rossa come il sangue, seguito da Io non ho paura di Nicolò Ammaniti e Roberto Saviano e il suo Gomorra. D’Avenia anche al settimo e all’ottavo posto con Ciò che inferno non è e Cose che nessuno sa. Elena Ferrante conquista il tredicesimo posto con L’amica geniale.
.

Nessun commento :

Posta un commento