venerdì 9 dicembre 2016

Morto a 95 anni l'astronauta Usa John Glenn.

John Glenn, il primo austronauta americano ad andare in orbita, è morto a 95 anni. Diventato simbolo dello spirito pionieristico degli Stati Uniti, militare di carriera, poi alla Nasa e infine senatore, venne scelto nel 1959 per far parte, con altri sei piloti dell'aeronautica militare, dell'"Original Seven". La Nasa ha rivolto le sue condoglianze definendo Glenn "un vero eroe americano". "Buona fortuna, John Glenn. Ad astra", ha twittato la Nasa, ricordando le famose parole pronunciate dal collega Scott Carpenter a Glenn prima che facesse il giro della terra nel 1962.

Glenn si è spento al James Cancer Hospital a Columbus, Ohio, secondo quanto riferito dal portavoce del College John Glenn, Wilson, ma non è stata resa nota la causa della morte. L'ex astronauta e veterano di guerra aveva subito un'operazione al cuore per la sostituzione di una valvola nel 2014 e aveva avuto un ictus. Era ricoverato da una settimana. "Con la morte di Jonh, la nostra nazione ha perso un'icona e Michelle e io abbiamo perso un amico", ha dichiarato il presidente Usa Barack Obama. 

"John ha sempre avuto stoffa, ha inspirato generazioni di scienziati, ingegneri e astronauti che ci porteranno su Marte e oltre, non soltanto in visita ma per rimanere", ha aggiunto il presidente americano. Il presidente eletto degli Stati Uniti Donald Trump, che si trovava a Columbus quando è stata annunciata la morte di Glenn, gli ha tributato onori e dall'Iowa poche ore dopo ha dichiaratp: "Era un gigante tra gli uomini e una vera leggenda americana".
.

Nessun commento :

Posta un commento