giovedì 3 novembre 2016

Istat: sale la disoccupazione (11,7%), ma scende quella giovanile

Disoccupazione in salita a settembre con il tasso che arriva all'11,7%, in aumento di 0,2 punti percentuali rispetto al mese precedente, secondo l'Istat. L'Istituto di statistica segnala inoltre che rispetto ad agosto cresce anche il numero di chi ha un impiego (+0,2%, pari a 45 mila unità). La percentuale dei senza lavoro si riporta così ai valori di febbraio. Scende invece la disoccupazione giovanile, che passa dal 38,3% al 37,1%.

Per quanto riguarda i 15-24enni, la quota di giovani privi di un impiego sul totale di quelli attivi (occupati e disoccupati), scende di 1,2 punti percentuali rispetto al mese precedente. Dal calcolo del tasso di disoccupazione sono per definizione esclusi i giovani inattivi, cioè coloro che non sono occupati e non cercano lavoro, nella maggior parte dei casi perché impegnati negli studi. 

L'incidenza dei giovani disoccupati tra 15 e 24 anni sul totale dei giovani della stessa classe di età è pari al 9,8% (cioè poco meno di un giovane su 10 è disoccupato). Tale incidenza risulta in calo di 0,3 punti percentuali rispetto ad agosto. Il tasso di occupazione tra i 15-24enni aumenta di 0,3 punti, mentre quello di inattivi rimane invariato.
.

Nessun commento :

Posta un commento