domenica 13 novembre 2016

Il Bataclan riparte con Sting

Il Bataclan, simbolo delle stragi di Parigi del 13 novembre dello scorso anno, riapre con un concerto di Sting. "Non li dimenticheremo", così il cantante britannico ha esordito, dopo aver osservato un minuto di silenzio. Ha poi iniziato l'esibizione con "Fragile", successo del 1987 che in un passaggio afferma: "Nulla (di buono, ndr) puo avere origine dalla violenza, e nulla lo fara'". In molti non sono riusciti a trattenere le lacrime .

"Stasera abbiamo due compiti: primo ricordare quanti hanno perso la vita nell'attacco e poi celebrare la vita e la musica in questo storico luogo", ha proseguito Sting. Dopo 'Fragile' Sting canta "Message In a Bottle", "I'll send an SOS to the world" ("Mando un Sos al mondo perché solo la speranza puo tenerci in vita"). I ricavi dei biglietti saranno devoluti all'associazione per le vittime delle stragi "Life For Paris and 13 Novembre: Fraternité Verité".

Sul palco del Bataclan a partire da novembre si esibiranno Pete Doherty, cantante dei Libertines, Yussou N'Dour, Marian Faithfull, Flaming Lips, Skunk Anansie e molti altri. 

Oggi, primo giorno dell'anniversario della strage, il locale rimarrà chiuso ma sarà posta una targa commemorativa con 90 stelle e le iniziali di ciascuna delle persone che persero la vita nel locale. Alla cerimonia di omaggio parteciperanno sopravvissuti all'attacco e i membri del gruppo Eagles of Death Metal, la controversa band americana che suonava quella tragica notte. 
.

Nessun commento :

Posta un commento