lunedì 7 novembre 2016

Appello del Papa per un "atto di clemenza" per i carcerati

Appello del Papa per l'amnistia. "In occasione dell'odierno Giubileo dei carcerati", ha detto il Papa dopo l'Angelus in piazza San Pietro che ha fatto seguito alla messa in San Pietro con mille detenuti, "vorrei rivolgere un appello in favore del miglioramento delle condizioni di vita nelle carceri in tutto il mondo, affinché sia rispettata pienamente la dignità umana dei detenuti. 

Inoltre, desidero ribadire l'importanza di riflettere sulla necessità di una giustizia penale che non sia esclusivamente punitiva, ma aperta alla speranza e alla prospettiva di reinserire il reo nella società. In modo speciale, sottopongo alla considerazione delle competenti Autorità civili di ogni paese la possibilità di compiere, in questo Anno Santo della Misericordia, un atto di clemenza verso quei carcerati che si riterranno idonei a beneficiare di tale provvedimento". In piazza San Pietro sono presenti anche i partecipanti ad una marcia per l'amnistia organizzata dai radicali e intitolata a Marco Pannella e Papa Francesco. 

Presente anche il ministro della Giustizia italiano Andrea Orlando che, al quotidiano della Conferenza episcopale italiana oggi in edicola, Avvenire, aveva dichiarato: "La praticabilità politica di un provvedimento di clemenza è ardua: per l'amnistia occorrono i due terzi del Parlamento. Ciò detto, quando lo si è fatto in passato, la deflazione è durata poco. Servono interventi strutturali ed è ciò che stiamo facendo".
.

Nessun commento :

Posta un commento