martedì 4 ottobre 2016

Colombia dice no all'accordo di pace con le Farc, 50,2% contrari

Il plebiscito sulla pace con le Farc è la Brexit colombiana. A sorpresa in Colombia i cittadini hanno rifiutato nel referendum popolare l'accordo di pace firmato con le Farc dopo quattro anni di negoziato. Una decisione che apre grandi interrogativi sul futuro del Paese  sudamericano. 

Il 'no' si e' imposto di un soffio, il 50,21% contro il 49,78%, appena 60.000 voti di differenza in una votazione che ha fatto segnare un enorme astensionismo, il 62,57%. Come nel caso britannico, i sondaggi prevedevano una vittoria netta dei sostenitori dell'accordo di pace e, come nel caso di Londra, anche in Colombia la pioggia e' stata la protagonista di una giornata elettorale che apre interrogativi profondi su come si potranno chiudere 52 anni di conflitto armato. 

Il referendum doveva ratificare gli accordi di pace firmati una settimana fa tra Santos e i guerriglieri delle Farc e che dovevano metterefine a 52 anni di guerra. L’intesa, era stata raggiunta dopo 4 anni di trattative a Cuba. Ma a pesare sull'esito sono state le regioni in prima linea nella guerriglia delle Farc, ad iniziare da Antioquia, con capitale Medellin, dove due terzi dei votanti hanno detto No perchè evidentemente non si fidavano.

Il grande sconfitto e' il presidente Juan Manuel Santos, che dopo essersi speso per gli accordi di pace, ha gia' detto che la tenuta del governo non dovra' essere influenzata dalla sconfitta referendaria, ma anche il leader delle Farc Rodrigo Timochenko, che insieme a lui era dato per favorito per il Nobel per la Pace.
.

Nessun commento :

Posta un commento