lunedì 19 settembre 2016

Voto in Russia, partito di Putin controllerà 75% del Parlamento

Il partito di Vladimir Putin, Russia Unita, ha conquistato il 54,21% dei voti nelle elezioni legislative celebrate nel Paese. Lo riferisce l'agenzia Interfax, con riferimento al risultato dello spoglio del 90% delle schede. Con il 90% delle schede scrutinate Russia Unita si aggiudica dunque tre quarti dei seggi della Duma, la camera bassa del Parlamento russo, secondo i dati diffusi dalla Commissione elettorale centrale. Il Partito comunista è secondo, con il 13,45%, seguito dai nazionalisti del Partito liberal democratico (Ldpr), con il 13.24%. Russia Giusta si piazza al quarto posto con il 6.17% dei voti.

Dei 450 seggi della Duma, Russia Unita ne ottiene 343, di cui 203 assegnati nelle circoscrizioni uninominali e 140 eletti secondo il sistema proporzionale. A Russia Unita andranno 105 seggi in più rispetto ai 238 vinti alle elezioni del 2011, controllando così il 75% della Duma. Il Partito comunista e Russia Giusta si aggiudicano 7 seggi assegnati nelle circoscrizioni, mentre Ldpr ne ottiene 5. Un seggio a testa anche alla formazione politica di sinistra Rodina e al partito liberista Piattaforma Civica.

Poco meno della metà degli elettori si è recata alle urne. Secondo quanto riportato dall'agenzia Interfax l'affluenza al voto si è fermata a quota 47.81% rispetto al 60.2% registrato alle elezioni del 2011.
.

Nessun commento :

Posta un commento