lunedì 26 settembre 2016

Scoperta nellʼolio di palma una sostanza che combatte il cancro

L'olio di palma non contiene soltanto acidi grassi saturi potenzialmente dannosi per il sistema cardiovascolare, ma anche una classe di sostanze in grado di contrastare il cancro. E' quanto afferma uno studio dell'Università Statale di Milano condotto in collaborazione con l`Università dell'Aquila e pubblicato su Scientific Reports. I cosiddetti tocotrienoli, derivati della vitamina E contenuti anche in altri alimenti, hanno infatti evidenziato un'efficace attività antitumorale nei confronti del melanoma.

Gli studi in vitro hanno dimostrato in particolare che il delta-tocotrienolo (d-TT) spinge le cellule di melanoma verso la morte programmata (apoptosi) attraverso un meccanismo intracellulare noto come "stress del reticolo endoplasmatico". Nei test in vivo, invece, si è osservato come il composto antitumorale rallenti in modo significativo la crescita del tumore e la progressione della malattia. I ricercatori hanno inoltre notato che il d-TT non induce alcun effetto tossico nell'uomo.

Stando ai dati raccolti dagli studiosi, i tocotrienoli sono anche in grado ridurre lo sviluppo di malattie cardiovascolari e neurodegenerative (come, ad esempio, l'Alzheimer). "Studi futuri, sia in vitro che preclinici, saranno volti a valutare se il d-TT sia in grado di potenziare l'azione dei trattamenti standard attualmente impiegati per il melanoma o di rallentare lo sviluppo della resistenza a queste terapie", ha spiegato la ricercatrice Patrizia Limonta. Lo scopo ultimo degli scienziati è quello di fornire le basi sperimentali per poter migliorare le strategie terapeutiche contro il cancro.
.

Nessun commento :

Posta un commento