venerdì 2 settembre 2016

Charlie Hebdo si beffa dei terremotati

Charlie Ebdo ne ha fatta un'altra delle sue, questa volta scatenando sdegno e indignazione sui social network per una vignetta in cui si fa beffe del terremoto di nove giorni fa. Sul settimanale satirico francese una vignetta dal titolo 'sisma all'italiana' mostra un uomo coperto di sangue e la scritta 'penne al pomodoro', poi una donna con i capelli bruciacchiati e la dicitura 'penne gratinate' e infine un cumulo di macerie da cui spuntano resti umani e la didascalia 'lasagne'. La vignetta e' pubblicata nell'ultima pagina di un numero che ha in apertura una vignetta sul burkini.

Immediati i commenti su twitter: molto utenti del social giudicano la vignetta "sconvolgente", "indecente", altri chiedono "rispetto" per le vittime e altri ancora manifestano orgoglio per non essersi associati ai "'Je suis Charlie' quando il periodico fu colpito dall'attentato del gennaio 2015. Decine di profili esprimono sconcerto perche' ritengono insultati i morti italiani. Ma c'e' anche chi difende Charlie Hebdo. "Siamo tutti Charlie finche' Charlie non sfotte noi", scrive un utente. "Per onor di cronaca, puo' piacere o no, ma: non e' satira, e' humor nero. Lo hanno fatto anche su loro stessi", scrive un altro. E ancora: "Fino a poco fa tutti difendevamo la satira e la sua liberta' di espressione. Oggi per coerenza dobbiamo tacere".
.

Nessun commento :

Posta un commento