domenica 21 agosto 2016

Villaggio Alaska minacciato da cambio clima, ok a spostamento

Il villaggio eschimese di Shishmaref in Alaska, a nord dello Stretto di Bering, ha votato a maggioranza di spostarsi in un altro luogo, per sfuggire all'erosione costiera provocata dal riscaldamento globale. Su circa 600 abitanti, 94 hanno votato per ricollocare il villaggio e 78 per rimanere, riferisce il sito Alaska Dispatch News. 

E' la prima località negli Stati Uniti che si trasferisce a causa del cambiamento climatico: negli ultimi 35 anni, il riscaldamento globale ha ridotto il periodo in cui il mare e la terra sono ghiacciati, aumentando l'esposizione delle coste del villaggio all'erosione marina. Shishmaref, abitato da pescatori e cacciatori di foche Inupiat, si trova sulla piccola isola di Sarichef, nel mare di Chukchi. 

Già 13 case sulla spiaggia sono state spostate perché il mare le aveva fatte crollare o le minacciava. Per rimanere sull'isola, gli abitanti avrebbero dovuto tirar fuori almeno 110 milioni di dollari, per opere di consolidamento dal risultato incerto. Lo spostamento invece costerebbe 180 milioni di dollari. 

L'amministrazione locale ha individuato due siti possibili sulla terraferma per il ricollocamento, Old Pond e West Tin Creek Hills, a poco più di 20 km dal sito attuale. Gli abitanti di Shishmaref vogliono rimanere tutti insieme e non vogliono spargersi per i villaggi vicini. Ora però la comunità (tutt'altro che ricca) dovrà trovare i fondi.
.

Nessun commento :

Posta un commento