domenica 28 agosto 2016

Una Notte della Taranta per i terremotati

Una gara di solidarietà per i terremotati del Centro Italia. La Notte della Taranta cambia verso e trasforma il concertone che ieri sera ha animato Melpignano, concludendo il festival di musica e danza popolare che anche quest'anno ha richiamato in Salento circa 200mila persone, in una raccolta fondi per le popolazioni colpite dal sisma. "Sono commosso per l'affetto che la Puglia ci sta dimostrando. Tutto questo è la testimonianza che questo Paese quando vuole sa essere coeso e unito", ha detto il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi.

"Passione, cuore e sensibilità". Questo Carmen Consoli, maestra concertatrice di questa nuova edizione 2016, si era impegnata a portare nel suo festival. E così sarà. "Mi piacerebbe che lo spettacolo rievocasse quello spirito terapeutico che una volta animava le orchestrine di pizzica che eseguivano le guarigioni a domicilio. Come una terapia di massa", aveva detto la cantautrice siciliana prima che il sisma squassasse il Centro Italia. E ora quel senso terapeutico della musica evocato dalla cantautrice siciliana, sembra ancora più necessario. La taranta stasera suonerà dunque per lenire le ferite con "il pathos dei canti della tradizione popolare" che tracciano "un percorso di guarigione che passa attraverso il dolore".
.

Nessun commento :

Posta un commento