martedì 30 agosto 2016

Un comune vermifugo potrebbe fermare il virus Zika

Un comune vermifugo potrebbe prevenire la replicazione e la diffusione del virus Zika. Lo ha rivelato uno studio pubblicato dalla rivista Nature secondo cui il Nicolsamide, che è sicuro anche per le donne in stato di gravidanza, potrebbe ridurre la trasmissione del virus e essere somministrato anche a uomini e donne esposti al virus come azione preventiva.

"I risultati potrebbero far avanzare l'attuale ricerca contro lo Zika e avere effetti immediati nello sviluppo di antivirali", ha concluso il team. Per trovare un vaccino o una cura efficace da usare in fretta i ricercatori hanno analizzato 6.000 composti già approvati dalla US Food and Drug Administration o da studi clinici.

"In questo tipo di emergenza sanitaria globale non abbiamo tempo da aspettare", ha spiegato uno degli autori, il virologo della Johns Hopkins University Hongjun Song. I risultati, seppur incoraggianti, dovranno essere replicati fuori dal laboratorio: "Non c'è ancora nessuna prova che il Nicolsamide possa essere efficace - ha aggiunto Song - Sono necessari ulteriori studi su animali e dopo trial su esseri umani".

Ma il fatto che il vermifugo sia risultato sicuro in altri studi potrebbe velocizzare drasticamente il processo. "Questo è il primo passo verso una terapia che può fermare la trasmissione della malattia", ha aggiunto Hengli Tang, professore della Florida State University.
.

Nessun commento :

Posta un commento