venerdì 19 agosto 2016

La California in fiamme, 82mila in fuga dal "Blue Cut Fire"

Un enorme rogo in California, nella contea di San Bernardino, divampa da giorni senza che vigili del fuoco e altro personale specializzato riescano a domarlo. Gli abitanti della zona lo hanno ribattezzato "Blue Cut Fire" e continua a propagarsi per via della siccità e dei forti venti che stanno colpendo la zona. Il bilancio, secondo il servizio meteorologico nazionale, è di 82.000 persone allontanate dalle loro case (circa 35.000 abitazioni) e più di 30.000 acri bruciati. 

Il governatore dello Stato, Jerry Brown, ha dichiarato lo stato di emergenza. Mark Hartwig, comandante dei vigili del fuoco della contea, ha dichiarato ai giornali che "l'incendio è veloce e forte e si muove a una velocità che non ho mai visto prima". Proprio per questo motivo, Hartwig ha aggiunto che molte delle famiglie sfollate "quando torneranno alle loro case non troveranno nulla". 

Sono 700 gli uomini impegnati nella lotta alle fiamme e alcuni di questi, come si legge in un articolo di Weather Channel, si stanno concentrando nel salvataggio delle case a Lytle Creek, Wrightwood e Phelan, dove molti residenti sono rimasti nonostante gli avvertimenti delle forze dell'ordine e dei pompieri. 
.

Nessun commento :

Posta un commento