mercoledì 10 agosto 2016

In arrivo un'ondata eccezionale di stelle cadenti (merito di Giove)

Quest'anno lo sciame delle Perseidi, le celeberrime meteore note anche come "lacrime di San Lorenzo", si preannuncia particolarmente attivo. Tutto merito di Giove, che per un fortunato gioco di posizioni riuscirà ad incanalare verso la Terra, con la sua forza di attrazione gravitazionale, un numero maggiore di particelle provenienti dalla cometa Swift-Tuttle, da cui appunto si origina il fenomeno. 

Sono questi detriti, talvolta piccoli come un granello di sabbia, che entrando a gran velocità nella nostra atmosfera (oltre 200 mila chilometri l'ora) "accendono" il cielo con le caratteristiche scie luminose. Il picco dell'evento - fa sapere Media Inaf, il notiziario dell'Istituto nazionale di Astrofisica -, è previsto nella notte tra l'11 e il 12 agosto e, stando alle previsioni, si potrebbe addirittura arrivare a raggiungere, nel momento di massimo flusso, circa 200 meteore l'ora, ovvero il doppio di quello che si registra mediamente ogni anno durante questo spettacolo celeste. 

Oggi, 10 agosto, a partire dalle 16:30 sul canale youtube Inaf Tv, l'Istituto nazionale di Astrofisica seguirà in diretta l'evento con gli esperti Giovanni Valsecchi e Andrea Longobardo, ricercatori dell'Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali dell'Inaf di Roma, Ettore Perozzi dell'Agenzia Spaziale Europea e Lorenzo Colombo, divulgatore scientifico. Sarà possibile anche inviare domande in diretta usando l'hashtag #perseidi.
.

Nessun commento :

Posta un commento