venerdì 22 luglio 2016

Trump accetta la nomination alla presidenza: "Sono la vostra voce"

"Sono con voi, con il popolo americano, sono la vostra voce". E' una delle promesse che Donald Trump pronuncia nel suo lunghissimo discorso di accettazione dell'investitura del partito repubblicano per la corsa alla Casa Bianca, nella serata conclusiva della convention di Cleveland. "Con umiltà e gratitudine accetto la nomination per la presidenza degli Stati Uniti", ha detto ribadendo il suo motto "l'America prima".

"Il mio messaggio - ha scandito Trump - è che le cose devono cambiare e devono cambiare ora". "Ogni giorno mi sveglio determinato a fare qualcosa per tutti quelli che ho incontrato in tutta questa nazione che sono stati trascurati, ignorati e abbandonati". Il candidato alla Casa Bianca promette quindi di lavorare per tutti coloro che hanno perso il lavoro e per "tutti gli uomini e donne dimenticati del nostro paese . Le persone che lavorano duramente ma non hanno più voce".

"Il crimine e la violenza che oggi affligge il nostro Paese finiranno presto. Se sarò eletto, a partire da gennaio 2017 ripristinerò la sicurezza in America", promette Trump. Il candidato presidenziale repubblicano ha poi denunciato i fallimenti del governo nella difesa della vita dei suoi, citando la scia di scontri e violenze che hanno visto coinvolta la polizia, e promette di affrontare questi crimini con ogni mezzo.
.

Nessun commento :

Posta un commento