mercoledì 27 luglio 2016

Non gradisce i disabili in hotel e vuole fare causa alla direzione

La sua vacanza con la famiglia sarebbe stata rovinata dalla presenza di un numero eccessivo di disabili. Per questo un anonimo utente di Tripadvisor ha scritto sul portale turistico una recensione vergognosa: "Sono attualmente nella struttura e volevo dire alla direzione di questa struttura che nella vita bisogna essere leali - esordisce l’autore della recensione - Spiego... Ho prenotato questo viaggio per far divertire soprattutto i miei figli. Siamo arrivati e nel villaggio era presente una miriade di ragazzi disabili. Premetto non per discriminare ci mancherebbe sono persone che purtroppo la vita gli ha reso grandi sofferenze ma vi posso assicurare che per i miei figli non è un bello spettacolo vedere dalla mattina alla sera persone che soffrono su una carrozzina. Bastava che la direzione mi avvisava e avrei spostato la vacanza in altra data. Sto valutando o meno di intraprendere una via legale per eventuali risarcimenti. Grazie di tutto”.

La signora Gabriella Labate, madre di due figli disabili di 7 e 13 anni, esprime una ferma condanna: “Quella persona dovrebbe vergognarsi. Si dovrebbe mettere nei panni di noi genitori e dei nostri figli. Come si sarebbe sentito nel leggere le sue parole? Chiamano i nostri figli diversamente abili, ma ignorano quanto posseggano un’abilità che hanno probabilmente solo loro: sanno far sentire il calore dell’accoglienza e dell’amore. Quel signore avrebbe potuto prendere questa vacanza con noi come un’esperienza di crescita”.

Nella polemica dilagata online è intervenuto anche Iacopo Melio, attivo da tempo con la campagna #voglioprendereiltreno. La sua onlus ha realizzato una t-shirt in risposta alla recensione di Tripadvisor con la frase “Keep calm e io in vacanza ci vado. #testaApinolo”.
.

Nessun commento :

Posta un commento