mercoledì 6 luglio 2016

Le mani della mafia sui padiglioni di Expo 2015: 11 arresti a Milano

Undici arresti e il sequestro preventivo di diversi milioni di euro. E' il bilancio dell'operazione condotta dalla Guardia di Finanza su presunte infiltrazioni mafiose negli appalti della Fiera di Milano e di Expo 2015. In manette sono finite 7 persone persone, tra cui un noto avvocato siciliano, mentre per altre 4 sono state disposti gli arresti domiciliari. 

Sono tutti personaggi legati ad aziende che - stando all'inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto di Milano, Ilda Boccassini, e condotta dai pm Sara Ombra e Paolo Storari - avrebbero ottenuto commesse anche per quattro padiglioni Expo 2015, tra cui quelli di Francia, Guinea, Kuwait oltre che per lo sponsor Birra Moretti. 

Le accuse contestate a vario titolo dono associazione a delinquere finalizzata alla commissione di diversi reati tributari, come frode fiscale e riciclaggio, con l'aggravante della finalità mafiosa. 
.

1 commento :

  1. ricordo ancora quando la sindaca ed il suo amico prefetto affermavano che "a Milano la mafia non c'è!!!..."
    stupidi o in malafede ???? mah...........
    della serie: 'a pensare male si fa peccato ma spesso ci si azzzecca'

    RispondiElimina