mercoledì 27 luglio 2016

Attacco Isis in chiesa, sgozzato il parroco

Il terrore jihadista ha fatto il suo ingresso per la prima volta in una chiesa europea. Due estremisti di nazionalità francese, probabilmente immigrati di seconda generazione ma nati a Rouen, affermando di "agire in nome dello Stato Islamico" hanno preso cinque persone in ostaggio nella chiesa di Saint-Etienne-du-Rouvray, una piccola località vicino alla città natale, nel cuore della Normandia. 

Il parroco, l'84enne Jacques Hamel, è stato sgozzato a sangue freddo. Altre tre persone sono rimaste ferite e una di loro, una suora che ha rischiaro anche lei di essere decapitata, versa attualmente tra la vita e la morte.

Le teste di cuoio della polizia hanno poi ucciso i due assalitori che, secondo testimoni, durante l'attacco urlavano "Allah Akbar!" e "Daesh", l'acronimo in lingua arabo per Isis. Quest'ultimo, al pari di altre occasioni analoghe, a posteriori ha fatto proprio il sanguinoso gesto, definendo i due "nostri soldati".
.

Nessun commento :

Posta un commento