mercoledì 8 giugno 2016

Lo sfogo di Arisa: "Non mi faranno finire come Mia Martini"

"Mi sarebbe piaciuto essere ai Wind Music Awards ma non sono platino... Poi sicuramente ci sarà anche qualcun altro non platino per cui si sarà fatta un'eccezione... Menzioni speciali e targhe ad onorem, ma non per me". E' pesante lo sfogo di Arisa sulla sua pagina Facebook. La cantante, due volte vincitrice a Sanremo, si sente discriminata per essere stata esclusa dal grande evento al quale hanno partecipato tutti i grandi nomi del panorama musicale italiano, e cita altri casi in cui gli organizzatori non l'hanno invitata: "Anche al concertone di Radio Italia mi sarebbe piaciuto esserci, ma... Rosalba Pippa, nata a Genova (Italia), il 20/08/1982 , da genitori italiani, due Sanremo vinti, qualche disco di platino in passato, qualche oro in corso IN ITALIANO, non è stata mai invitata".

"Per non parlare dell'Eurovision - si legge ancora nel post - Ripeto: 2 Sanremo vinti, e un pezzo famoso in America, cantato da altri... Poi un giorno mi spiegherete perché. Forse il destino è che io debba farcela da sola, ancora, o che debba smettere per sempre ed andare ad aiutarli davvero i bambini di Haiti, con la zappa in mano. Certo è che come Mimì non mi ci fanno finire". 

Il riferimento è alla tragedia di Mia Martini, discriminata nel mondo della musica a causa dell'incomprensibile convinzione che "portasse sfortuna". Arisa riflette sulle ingiustizie di un sistema che premia solo gli artisti che sanno far parlare di sé dai media: "Povera Patria, povera Haiti. Nessuno se ne cura. Nessuno si cura più di niente. Vorrei vedere se l'avesse fatto qualche biondina vestita in pelle umana. Santa Subito - ha scritto, riferendosi a qualche collega - A sto giro non vi guardo. Sono molto orgogliosa di quello che faccio, i miei dischi mi piacciono, e se avessi grandi possibilità farei grandi cose. Per ora combatto e sto al passo. Andrà sempre meglio. Ci credo". 
.

Nessun commento :

Posta un commento