martedì 7 giugno 2016

Donna in tribunale: vuole la propria placenta per mangiarla

Notizia non adatta ai deboli di stomaco quindi, se lo siete, fermatevi qui. Una futura mamma americana, Jordan Thiering, ha fatto causa allo Stato del Mississipi per poter avere il permesso di, una volta nato il suo bambino, portarsi a casa il pargolo e la sua placenta. La sua intenzione è mangiarla convinta che tale sostanza contenga delle notevoli proprietà nutritive. La ragazza ha vinto la causa.

La giovane il 24 giugno darà alla luce il suo primo bimbo. Da settimane sta però portanto avanti la singolare azione legale, assumendo e pagando di tasca propria un avvocato, dopo aver appreso che il ministero della Salute del Mississipi non permette alle madri di portare a casa la propria placenta. A meno che sia stato emesso uno specifico ordino di tribunale in questo senso.

"Questa placenta ha dato la vita al mio bambino e questa è la ragione principale per cui la voglio - ha dichiarato ai media la donna - non mi importa se la gente pensi che è strano o sgradevole".

La vittoria di Jordan potrà aiutare tutte le future mamme: lo Stato sta infatti ora considerando di cambiare le regole in vigore, di modo che sia automaticamente permesso alle donne di tenere la propria placenta, senza dover fare causa. "Dover ottenere l'ordine di un tribunale per avere il possesso di qualcosa che è cresciuto all'interno del proprio corpo è totalmente folle", ha commentato Jordan,osservando che per molte donne i costi legali sono insostenibili.

Anche se non vi sono al momento dati scientifici sufficienti a sostenere la teoria, molto credono che mangiare la placenta possa aiutare le neo-mamme contro la depressione post-partum e persino aumentare la produzione di latte. La placenta in questi casi viene ridotta a fora di polvere e assunta all'interno di una capsula o sciolta in frullati. Alcune donne celebri - come la star della serie 'Mad Men' January Jones - ne hanno pubblicizzato l'uso negli Stati Uniti.
.

Nessun commento :

Posta un commento