mercoledì 4 maggio 2016

Tentata estorsione a rapper Clementino, arrestato un neomelodico

Tre persone, ritenute responsabili di tentata estorsione ai danni del rapper Clementino, sono state arrestate dalla polizia. Secondo gli inquirenti, il cantante sarebbe stato costretto, anche attraverso minacce a familiari e staff, ad avviare una collaborazione artistica con un cantante neomelodico di Palma Campania (Napoli). Si tratta di Vincenzo Carbone, 20 anni, noto come Enzo Di Palma. Il giovane è tra gli arrestati, come il padre e il fratello.

Enzo Di Palma, secondo l'accusa, voleva a tutti i costi che Clementino, noto rapper avellinese, avviasse una collaborazione artistica con lui. Ma lui non cedeva. E così lo minacciava, pretendendo anche soldi. I tre, secondo la Procura, avevano anche minacciato il cantante di sequestro e speronato l'auto sulla quale viaggiava con il suo staff.

A gennaio l'auto di Clementino era stata data alle fiamme. Anche questo episodio sarebbe collegato agli arresti di queste ore. Gli arrestati sono stati rintracciati nelle proprie abitazioni a Palma Campania dai poliziotti della Squadra Mobile di Napoli e posti agli arresti domiciliari.
.

Nessun commento :

Posta un commento