lunedì 30 maggio 2016

Diagnosi tumore allo stomaco in meno di due ore dal sangue

Diagnosticare il cancro solo da un prelievo di sangue e in meno di due ore: è quanto consente di fare l'apparecchio sviluppato da un giovane ingegnere cileno, Alejandro Tocigl con la sua start up, che spera di rendere disponibile sul mercato nel 2018, e ha presentato in una conferenza stampa a Santiago del Cile.

L'apparecchio funziona rilevando i microRna, piccole molecole che agiscono come interruttori molecolari e che funzionano da biomarcatori di varie malattie. ''In questo momento stiamo sviluppando l'apparecchio per rilevare il tumore dello stomaco - spiega Tocigl - ma l'idea è di applicare la nostra tecnologia in futuro agli altri tipi di tumore e malattie''.

Lo strumento dispone di una placca dove si distribuisce il campione di microRna del paziente, e lo si fa reagire con dei composti chimici sviluppati dai ricercatori. In questo modo l'apparecchio rileva le molecole alterate, e attraverso un software, il risultato viene collegato ad una malattia specifica. Un sistema più economico, semplice e accessibile di quelli attualmente disponibili per la diagnosi del cancro. Ogni esame fatto con questo apparecchio infatti, stima Tocigl, non dovrebbe costare più di 66 euro.

''Nelle economie emergenti - continua - è indispensabile ridurre la differenza che esiste tra i sistemi di salute pubblica e privata, e con questa tecnologia vogliamo fare questo. E' un'iniziativa di basso costo, che vuole rendere più democratico l'accesso della popolazione agli esami medici, rispetto ad altre tecnologie più care''. La rivista Mit Technology Review ha inserito Alejandro Tocigl tra gli innovatori con meno di 35 anni del 2015 per il suo progetto e l'impatto che ha nella società. 
.

Nessun commento :

Posta un commento