martedì 12 aprile 2016

Scoperto buco nero gigante: “pesa” come 17 miliardi di Soli

Il Gemini Telescope alle Hawaii
Un altro record, un'altra scoperta. Protagonisti, ancora una volta, i buchi neri. In questa occasione il “peso” della rivelazione è davvero consistente visto che l'oggetto appena scovato al centro della galassia NGC 1600 ha la mole pari a 17 miliardi di Soli. A fare la scoperta è stata l'astronoma  Chung-Pei Ma, dell'University of California-Berkeley, responsabile del progetto Massive Survey, uno studio delle galassie più massicce e buchi neri supermassicci nell'universo cosiddetto locale.

«Il buco nero supergigante -ha commentato la studiosa- si trova in una zona scarsamente popolata, al centro di una galassia ellittica situata nei pressi di un piccolo gruppo di 20 galassie». Il dubbio che assale la ricercatrice e il suo team è che fino ad ora buchi neri di questa dimensione sono stati trovati solo al centro di grandi galassie e in aree dell'Universo molto popolate.

Il record assoluto, infatti, appartiene ad un altro mostruoso oggetto che si trova nell'ammasso di galassie, circa mille, nella costellazione della Chioma di Berenice: in questo caso il peso del buco nero è di ben 21 miliardi di Soli. Una delle ipotesi messe in campo dagli scienziati è che per spiegare le dimensioni del  buco nero bisogna pensare alla fusione con un altro suo simile. 

A tenere d'occhio oggetti come questi ci pensano due gioielli della tecnologia terrestre: l'Hubble Space Telescope della Nasa e il Gemini Telescope alle Hawaii. Dalle osservazioni sia dell'uno che dell'altro si sta dimostrando che nell'Universo, oggetti mostruosi di questa dimensione,  possono essere più comuni di quanto si pensava.

L'astronoma Chung-Pei Ma ha un dubbio, è assalita da un atroce dilemma: «Stimiamo -ammette- che questi gruppi più piccoli siano circa 50 volte più abbondanti degli spettacolari ammassi di galassie come quello della Chioma di Berenice. Quindi la domanda da porsi adesso è la seguente: è la punta di un iceberg, o forse ci sono più buchi neri mostruosi là fuori che non vivono come in un'area affollata di un grattacielo a Manhattan, ma in qualche sperduta casa nelle pianure del Midwest?».
.

Nessun commento :

Posta un commento