mercoledì 20 aprile 2016

Leicester incorona King Claudio, la città dice sì a 'Ranieri Road'

Claudio Ranieri non ha ancora vinto la Premier League. Intanto, però, è già diventato il re di Leicester. La cavalcata delle Foxes, che comandano il campionato inglese con 5 punti di vantaggio sul Tottenham a 4 giornate dalla fine del torneo, ha già trasformato il tecnico romano in un idolo della città. Tra qualche mese, Ranieri potrebbe ritrovarsi a passeggiare in una via 'tutta sua'.

"L'idea di dare ad alcune strade il nome dei giocatori e del tecnico è ampiamente sostenuta dai tifosi. E il City Council la appoggerebbe", dice all'Adnkronos il sindaco di Leicester, Sir Peter Soulsby. Le autorità, in particolare, considerano l'ipotesi di battezzare nuove zone della città: "Ranieri Road e Vardy Way (in onore del centravanti Jamie Vardy, ndr) sarebbero assolutamente apprezzate!" . In attesa di vedere il proprio nome su una targa o ad un incrocio, Ranieri è diventato l'ambasciatore della comunità italiana di Leicester. Sono circa 500 i connazionali tra i 330.000 abitanti della città, che sta vivendo un'annata sportiva memorabile tra football, rugby e basket.

Il sindaco Soulsby è un tifoso doc: quest'anno si è perso una sola partita casalinga delle Foxes per una ragione speciale, il compleanno della madre. Nel rugby, i Tigers si confermano un team di vertice grazie anche alle prestazioni della pattuglia italiana che, capitanata da Leonardo Ghiraldini, spesso fa tappa al King Power Stadium per sostenere i 'Ranieri boys'. Persino dal basket arrivano buone notizie, visto che i Riders hanno chiuso al vertice della Championship al termine della regular season.
.

Nessun commento :

Posta un commento