lunedì 9 luglio 2018

F1: trionfo Ferrari a Silverstone, Vettel: "Vincere qui è fantastico"

Trionfo Ferrari al gran premio di Silverstone, decima prova del mondiale di F1. Vince Sebastian Vettel, davanti a Lewis Hamilton e a Kimi Raikkonen, al termine di una gara entusiasmante. Vettel consolida il primo posto nella classifica mondiale. 

E' felice e non sta nella pelle Vettel dopo la vittoria. Non potrebbe essere altrimenti visto che il tedesco della Ferrari, oltre a espugnare il regno del suo rivale storico Lewis Hamilton, ha consolidato il primato nella classifica del mondiale. 

"Vincere qui è un sogno" dice Vettel dopo la gara, contento anche di aver superato, "forse anche per l'adrenalina", i fastidiosi dolori al collo che ieri l'avevano costretto a interrompere in anticipo le terze libere per correre dal fisioterapista.

.

mercoledì 4 luglio 2018

Stash, rissa in difesa donna, foto su Fb

"Quando vedete un'ingiustizia, quando vedete che qualcuno ha bisogno della vostra gentilezza e qualcun altro merita la vostra violenza, agite. Aiutate, aiutatevi.

Nessuno dovrebbe permettersi di alzare le mani su una donna e pensare di averne il diritto, che non gli succederà niente". E' l'appello lanciato da Stash dei Kolors in una lunga testimonianza sui social - corredata da una sua foto con la faccia evidentemente gonfia - in cui racconta la disavventura che gli è capitata ieri: è intervenuto in difesa di una giovane donna schiaffeggiata dal suo fidanzato ed è finita in rissa ("Come in ogni scazzottata - dice - le ho date e le ho prese, e non ho nemmeno idea di dove siano finiti lui o i suoi amici". 

"Ho pensato a lungo - dice - prima di scrivere questo post, un po' perché non avevo idea di come mettere per iscritto le emozioni e la rabbia, e un po' perché c'è sempre una piccola voce dentro di me che consiglia di non parlare, di lasciar perdere".

.

lunedì 2 luglio 2018

Caro-petrolio spinge tariffe, da oggi luce +6,5% e gas +8,2%

Le tensioni internazionali, con il conseguente caro-petrolio, surriscaldano anche le bollette estive di luce e gas. Da oggi, infatti, secondo l'aggiornamento trimestrale dell'Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente, la spesa delle famiglie italiane per l'energia elettrica subirà un incremento del 6,5%, mentre per il gas l'aumento sarà dell'8,2%.

Un balzo in controtendenza rispetto ai forti ribassi (-8% per l'elettricità e -5,7% per il gas) del secondo trimestre, che secondo le associazioni dei consumatori non è altro che una speculazione bella e buona.

L'aggiornamento trimestrale delle condizioni economiche di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori in tutela, spiega l'Autorità, riflette le tensioni internazionali e la conseguente forte accelerazione delle quotazioni del petrolio (cresciute del 57% in un anno e del 9% solo a maggio), che hanno pesantemente influenzato i prezzi nei mercati all'ingrosso dell'energia, con ripercussioni sui prezzi per i clienti finali sia del mercato libero che tutelato. 

Per mitigare l'impatto dell'attuale congiuntura, però, l'Autorità è intervenuta con una modulazione degli oneri generali di sistema, in modo da ridurre l'aumento di spesa per i clienti domestici e non domestici, con uguali effetti sia sul mercato tutelato che su quello libero: senza questo intervento di 'scudo' congiunturale attivato dall'Autorità, l'aumento per l'elettricità sarebbe stato più consistente.

.

Messico, Obrador eletto presidente

Una giornata storica è cominciata oggi in Messico per la annunciata ampia vittoria nelle elezioni presidenziali, svoltesi ieri, del leader di centro-sinistra del movimento Morena, Andrés Manuel López Obrador, riconosciuta da tutti gli altri candidati. L'importanza dell'evento è stata sottolineata immediatamente da un tweet del presidente americano Donald Trump in cui, dopo essersi congratulato con il vincitore, ha assicurato: "Sono ansiosissimo di poter lavorare con lui.

L'affluenza alle urne è stata fra il 62,9 ed il 63,8% degli aventi diritto. Mentre decine di migliaia di persone si riunivano nella storica piazza dello Zócalo a Città del Messico, López Obrador ha pronunciato un primo discorso in cui ha invitato i messicani alla riconciliazione. Ed ha assicurato che la coalizione da lui guidata (Juntos Haremos Historia) "non punta a costruire una dittatura, per cui i cambiamenti promessi avverranno in base all'ordine istituzionale esistente". 

López Obrador ha infine garantito "libertà di espressione, imprenditoriale e religiosa" ed ha ribadito il primato dei diritti consacrati nella Costituzione.

.

lunedì 18 giugno 2018

Incidente su traghetto, morto un uomo

Una persona morta ed un'altra ferita. E' questo il bilancio di un grave incidente avvenuto a bordo di un traghetto in partenza dallo scalo "Immacolatella", nel porto di Napoli. Una autovettura, per cause ancora in corso di accertamento, ha schiacciato due stranieri - si tratta di due cittadini indonesiani - diretti a Palermo. Per il primo, purtroppo, non c'è stato nulla da fare. Il secondo, invece, ferito in maniera grave, è stato soccorso e trasferito in ospedale.

La Guardia Costiera sta proseguendo "accertamenti e rilievi scientifici" dopo l'incidente nel porto di Napoli con un'auto che ha schiacciato due indonesiani, uno dei quali è morto. Al termine delle operazioni la nave partirà per Palermo. In una nota la ricostruzione dell'accaduto. 

Alle 18,15 alla sala operativa della Guardia Costiera di Napoli è arrivata la telefonata del responsabile del terminal 14 che avvisava dell'incidente verificatosi a bordo della nave Gnv Atlas ormeggiata al molo 14. Una pattuglia via terra ha raggiunto il posto constatando la morte del passeggero ed il ferimento della connazionale. La causa, la caduta di un'auto durante le operazioni di carico dal ponte superiore a quello inferiore.

.

venerdì 15 giugno 2018

Conte oggi a Parigi. Macron: 'Mai voluto offendere'

Tregua tra Italia e Francia dopo le tensioni dei giorni scorsi sul dossier migranti. Lunga e cordiale telefonata nella notte tra il presidente francese Emmanuel Macron e il presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte che conferma che sarà a Parigi. Il presidente francese nel corso del colloquio telefonico ha "sottolineato di non aver mai fatto alcuna dichiarazione con l'obiettivo di offendere l'Italia e il popolo italiano".  

"Il Presidente francese - si legge in una nota - e il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte hanno confermato l'impegno della Francia e dell'Italia a prestare i soccorsi nel quadro delle regole di protezione umanitaria delle persone in pericolo".

Il presidente francese nel colloquio ha detto di "aver sempre difeso la necessità di una maggiore solidarietà europea con il popolo italiano": lo si legge in una nota dell'Eliseo. "L'Italia e la Francia - prosegue la nota - devono approfondire la loro cooperazione bilaterale ed europea per condurre una politica migratoria efficace con i Paesi d'origine e di transito, attraverso una migliore gestione europea delle frontiere e attraverso un meccanismo europeo di solidarietà e di assistenza dei rifugiati".

.